Perchè Ho Smesso?!

Perchè Ho Smesso?!

Tutte le informazioni sulla mia vita da sportiva si possono trovare in internet:  maglie vestite, partite giocate, risultati raggiunti, punti fatti, foto di squadra, di gioco ecc.
Quello che non troverete sono  le mie analisi di come ho giocato e di com’è andata una partita, i miei pensieri, il mio punto di vista, le mie emozioni, le mie delusioni.
Sono stati tantissimi gli aggettivi con cui gli addetti ai lavori, il pubblico e gli appassionati mi hanno definita nel corso degli anni…alcuni devo dire che mi hanno fatto molto male, troppo. Le persone sanno essere davvero spietate, i tifosi, i giornalisti, gli allenatori  possono, con i loro commenti, distruggere un atleta perchè non si rendono conto di quanto lui invece li ami, di quanto sia importante il loro sostegno, il loro applauso, la loro gioia, la loro stima.
Personalmente ho sempre subito troppo il giudizio degli altri, volevo piacere a tutti, essere una buona giocatrice per tutti, è stata dura, frustrante.
Andrea Pirlo un giorno disse che aveva imparato a leggere i giornali solo quando era sicuro di aver giocato bene…lo  imitai, bisogna sempre apprendere dai migliori, quindi niente più sbirciatine ai vari blog, siti, forum, niente lettura di giornali il lunedì.
Ma visto che sono una perfezionista ed eterna insoddisfatta ho finito col non leggerli anche il martedì, il mercoledì ecc.!!!
Questo mi ha fatto stare un pò meglio ma…capii che i giudizi più taglienti, più severi, quelli che pesavano di più erano i miei. Sono sempre stata troppo esigente con me stessa, odiavo sbagliare, fallire, volevo essere la migliore…ma che male fa quando non ci riesci.
Giochi male=non sei una buona persona! Non sei più stata convocata in Nazionale= non vali niente! Delle volte mi vergognavo a passeggiare per la strada nella città in cui giocavo perchè non avevo vinto la domenica o non avevo giocato bene…non mi sentivo in diritto di divertirmi, di svagarmi.
Pazza? Paranoica? Forse si, o forse ho amato talmente tanto questo Sport dal finire con l’odiare come mi faceva sentire:  poteva farmi toccare il cielo con tutte e 10 le dita in un momento, e poi scaraventarmi così in basso da non riuscire a rialzarmi.
C’è voluto tempo per capire che “Rachele Sangiuliano NON E’ la pallavolo, ma gioca a pallavolo”. Se ero la prima a giudicare la mia persona in base ai risultati sportivi, come potevo pretendere che non lo facessero gli altri?
Lo ribadisco, è stata dura…ma la gioia più grande, la vittoria più bella è arrivata, paradossalmente, quando ho deciso di smettere!
Le migliaia di messaggi, mail, telefonate che ho ricevuto quando ho annunciato il mio ritiro via Social, le dimostrazioni di affetto, di stima e persino alcune di riconoscenza mi hanno fatto capire che il pubblico del volley mi ha voluto bene…. Wow, ancora mi emoziono quando ci ripenso!!
Grazie a tutti, è stata davvero la vittoria più bella, quella che ricorderò per sempre!
E grazie a Gemma, Riccardo e alla famiglia allargata, a Ringo, a Beppe, a Giuseppe, alle colleghe diventate care Amiche, a tutti i miei Amici e al piccolo Iggy che hanno asciugato (o leccato) le mie lacrime e sono sempre stati in prima fila ad applaudirmi e gioire per e con me.
Ma allora, perchè ho smesso?!
Ve lo dico subito, e sarò sincera: non mi divertivo più.
Non riuscivo più a tollerare determinate situazioni, la mancanza di rispetto per la mia persona e il mio lavoro, presidenti inadempienti che col sorrisino ti prendevano per il c…, l’assenza delle istituzioni che avrebbero dovuto tutelarci e invece…
Tutto questo mi ha disgustata, non riuscivo più a rendere come avrei voluto…sentivo le mie gambe e le mie braccia pesantissime, il pallone era pesantissimo, non riuscivo più a fare cose che prima trovavo semplicissime, e questo mi dava una sofferenza incredibile.
Avrei potuto continuare anche solo per guadagnare (forse) qualche soldino, ma non firmo un contratto se non sono convinta e veramente motivata.
Ho iniziato a giocare a pallavolo a causa dei cartoni animati: volevo vestire la maglia numero 7  e fare l’attacco laser…il numero 7 non mi ha (quasi) mai abbandonata, ma hanno deciso che dovevo palleggiare!
Forse, in realtà, è per questo che ho smesso…infondo io volevo solo fare l’attacco laser!

fine

 

 

 

 

 

 

pollicesu

19 Comments

  1. Francesco
    Set 20, 2012

    Quanta intensità nelle tue parole, Rachele! Sei riuscita a trasmettere alla perfezione stati d’animo e sensazioni.
    Sai una cosa? Mi dispiace, letteralmente, non averti conosciuta qualche anno fa. Avremmo potuto farci una lunga chiacchierata su questi temi e sono certo che avrei potuto darti contributi preziosi.
    Mannaggia, perché non mi hai chiamato? :))

    Ad ogni modo conta molto la CONSAPEVOLEZZA che ora hai: quella di aver lasciato un segno, tra le altre cose, testimoniato proprio come tu scrivi. E, se non riuscivi più a divertirti, hai fatto bene a cambiare.

    Sicuramente, se me lo permetti, prenderò questo scritto come materiale prezioso per il mio lavoro, dovrebbero leggerlo in molti…

    A presto e grazie per la tua condivisione!

    • Rachele
      Set 21, 2012

      Caro Francesco,
      ti ringrazio…devo dire che quando ti ho “incontrato” la prima volta ho pensato esattamente lo stesso!
      Non dimenticarti però che di consigli preziosi qualcuno me lo hai dato…e ne ho fatto tesoro!
      Forse il fatto che ci siamo conosciuti solamente in questo punto preciso delle nostre strade ha le sue ragioni…magari ancora tutte da scoprire!
      Sono lusingata che tu voglia utilizzare il mio post come materiale per il tuo lavoro…se non sbaglio poi sono in debito con te di un paio di risposte…che forse ora hai capito perchè non sono arrivate!;-)
      Un abbraccio…

  2. Domenico971
    Set 20, 2012

    complimenti bell’articolo … fa capire molto di te ed in particolare trovo assolutamente condivisibili i motivi che hanno portato al tuo abbandono … purtroppo lo Sport in Italia sta diventando sempre più qualcosa di “poco serio” … e a questo punto è normale che molti sportivi, in tutte le discipline e non solo nel volley, rinuncino a proseguire l’attività … come dici tu non è divertente giocare in un “ambiente” non adatto.
    un affettuoso saluto!
    Mimmo

    • Rachele
      Set 21, 2012

      Grazie Mimmo.
      Speriamo le cose possano cambiare…sicuramente dipende molto anche da noi…
      Un caro saluto a te.

  3. Mauro
    Set 20, 2012

    Non ci conosciamo, però seguendoti da sempre su twitter e su questo blog, desideravo lasciare qualche piccola mia impressione.. ..spero a te gradita! 😉

    C’è solo una piccola cosa che non condivido affatto su questo post, non me ne volere, ed è quando dici “Rachele Sangiuliano non è la pallavolo ma gioca a pallavolo”.
    Non lo condivido perché è incompleta: per me ma spero anche per altri, avrebbe suonato meglio “…gioca a pallavolo ed è stata e rimarrà per sempre una vincente a pallavolo”.
    Non ricordo il titolo europeo juniores del ’98 ma abbiamo ancora gli occhi lucidi ripensando a quel settembre del 2002, c’eri anche te, maglia n. 13 se non ricordo male, hai alzato il titolo di campioni del mondo! Ricorderemo per sempre quei giorni e ci ricorderemo per sempre di quella giovane alzatrice ventenne con le mollettine tra i capelli, “gnocca” (scusa Ringo ;)), brava a muro che giocava a Forlì e che prese meritatamente il posto di altre palleggiatrici “sponsorizzate”.

    Ricorderemo per sempre Rachele Sangiuliano.

    Grazie di tutto e……………….buon riposo……………….meritato! 🙂

    ps: l’attacco laser non ti è mai riuscito perché è esistito solo nei cartoni animati!

    • Rachele
      Set 21, 2012

      Grazie Mauro per le tue parole.
      Chissà…magari, prima o poi, quell’attacco lo farò!;-)
      Un abbraccione

  4. donLupin
    Set 20, 2012

    … aggiungo semplicemente che se questo “attacco laser” non ti avesse appassionato al volley, probabilmente non avrei mai potuto conoscere te e la tua famiglia. Ora, invece, tutte le volte che vedo giocare questo sport, penso sempre con riconoscenza che mi ha regalato una bellissima amicizia con te e le persone che più ami: Gemma, Riccardo, Ringo, la mitica nonna, Angela ed Edoardo e i tre 4zampe Iggy, Mya e Max!

    • Rachele
      Set 21, 2012

      Non sarò mai grata abbastanza alla Pallavolo per avermi dato la possibilità di conoscere così tante persone…molte delle quali sono diventati Amici.
      Grazie Don per la tua preziosa amicizia.

  5. admin
    Set 20, 2012

    Pallavolista un giorno pallavolista per sempre. E’ quel che ci portiamo dietro dopo tanti anni di gioco a renderci pallavoliste: la squadra, la divisione della rete, l’obbligo dei tre tocchi e la necessità di tutti, delle compagne e dell’avversario. Hai ragione. Si smette perchè non ci si diverte più. Mai per un altro motivo. Altrimenti si continuerebbe. In ogni caso, se ti può consolare….io volevo palleggiare e son finita a fare il libero…. e schiacciamisto5 zia….

    • Rachele
      Set 21, 2012

      Concordo sul continuare ad aver bisogno delle compagne, dell’avversario…sono collaborativa e competitiva anche ora che non gioco più ma ho iniziato un’altra attività.
      Pallavolista per sempre? Forse si…e schiacciamisto5 “belin”

  6. CRISTINA
    Set 20, 2012

    Semplicemente Rachele…

    • Rachele
      Set 21, 2012

      😉

  7. Pierluigi
    Ott 11, 2012

    Semplicemente tu…..
    Meravigliosamente tu……..

  8. Federica
    Ott 16, 2012

    Questo è uno dei racconti più belli, uno di quelli che si capisce al volo per le sensazioni che trasmette.
    Per me sei sempre la numero 1, anche ora che non ti vedo più giocare su quel taraflex rosa.
    Le emozioni che sei sempre riuscita a trasmettermi toccando quel pallone sono uniche
    la tua maglia è quella che conservo con più orgoglio perchè posso vantarmi di averla ricevuta dal perfetto esempio di come vedo io una giocatrice.
    Sei la migliore Racu

    • Rachele
      Nov 26, 2012

      Sei troppo carina Federica, grazie davvero….queste si che sono soddisfazioni…ti abbraccio fortissimo!
      Racu

  9. Angelo
    Ott 22, 2012

    10 anni fa per te(e solo per te) mi feci oltre 10 ore di treno per venirti a vedere a Forlì..solo a ripensarci mi emoziono..
    Mi piacevi, ero preso da te in tutto e per tutto, pallavolisticamente e non. Ti scrissi anche delle email a cui tu, molto gentilmente, hai anche risposto. Non ero(e non sono) molto avvezzo a fare il “fan” di un personaggio famoso, e infatti il mio modo di essere a prevalso ma non ho smesso di seguirti nella tua carriera.
    Cosi come mi emoziono a pensare a quel periodo, mi emoziono a leggere le tue parole..perchè, nel mio piccolo, sono come te..lo ero quando anche io ero un palleggiatore, e lo sono ora che nella pallavolo ci sono rimasto come arbitro. E come te, il giorno che sentirò le tue sensazioni, smetterò.
    Però col tuo ritiro hai cancellato un mio sogno: nel corso degli anni ho sempre sperato un giorno di poterti incontrare sul campo, io come arbitro e tu come giocatrice..sogno svanito, ma se ritirarti è servito a farti star meglio, sono comunque contento..
    Con molto piacere ho visto che sei su twitter e ho iniziato a seguirti, almeno potrò sapere meglio cosa fai..

    Grazie di tutto Rachele..

    • Rachele
      Nov 26, 2012

      Caro Angelo,
      vorrà dire che sarò io a venire a vederti arbitrare una partita…e a fare il tifo per te!;-)
      Scrivimi su twitter…nel frattempo ti abbraccio e che dire…GRAZIE!

  10. mauro
    Dic 13, 2012

    alla bella rachele ciao amore sono mauro secci quello con cui ai fatto la foto al eicma il 17/11/2012 e mi ai autografato l agenda di all music grazie per essere stata cosi gentile ,ma lo sai l invidia di alcune ,l arroganza di alcuni allenatori e la stupidita dei presunti tifosi e di alcuni addetti fa male e vero pero tutti volevano che assomigliassi a francesca piccinini nel suo modo di fare ma nessuno puo essere uguale a un altra .certo passarci sopra e difficile pero basta che ti leggi il suo libro la melagrana e capirai che certa gente basta lasciarli parlare l indifferenza fa piu male che risponderle .un vero peccato abbiamo perso una grande pallegiatrice per gente stupida e che delle tua vita decidi tu evviva le foto che avevi sul tuo sito quando giocavi bellissime .certo vedermi gente come giulia rondon o valentina fiorin una non a sfondato l altra cerca di fare leo lo bianco o noemi signorile non e capace percio vedi come e ingiusta la vita un bacio alla bella e super hot rachele la fidanzata di ringo. mauro il barone rosso

    • rachelesangiuliano
      Dic 14, 2012

      Grazie Mauro,
      sei sempre gentilissimo.
      Ti abbraccio forte.

Rispondi a donLupin Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *