STOP VIVISECTION

STOP VIVISECTION

Da diversi giorni, ascoltando la radio, il messaggio relativo alla raccolta di firme per fermare la vivisezione in Europa catturava la mia attenzione. Puntualmente mi ripromettevo di collegarmi al sito ma poi solo ascoltando nuovamente lo spot mi rendevo conto di non averlo ancora fatto! Oggi, finalmente, ho detto il mio NO ALLA VIVISEZIONE! La vivisezione è un metodo di ricerca che fa uso di animali vivi (circa 500 milioni ogni anno!!!) per lo sviluppo delle conoscenze biomediche. La ricerca sperimentale condotta su animali è però inutile se non addirittura dannosa, poichè  gli animali non possono essere considerati dei modelli attendibili dell’uomo, dato che ogni specie reagisce in modo differente alle diverse sotanze. Come potete leggere sul sito:...

La solita minestra…

La solita minestra…

Forse servono leggi più severe, forse servono controlli più accurati…forse serve più buonsenso…forse! Di fatto il volley femminile continua a riservare sorprese…non sempre belle! Arriva la chiusura di Crema, si legge delle difficoltà economiche di Modena….e si sente dire che grazie ai controlli di metà stagione si è potuto correre ai ripari in tempo evitando campionati “drogati”.(???!!!) Scusate ma non c’erano voci a riguardo, già prima che iniziasse il campionato?! Io sono fuori dai giochi da qualche mese, ma dei rumors li avevo sentiti…e vi assicuro che non faccio uso di sostanze allucinogene! Se c’è la crisi e gli sforzi economici richiesti sono troppi…perchè non ridimensionarsi?! E parlo di...

Rock in Sport

Rock in Sport

Oggi voglio parlarvi di uno sportivo atipico. Uno di quelli che si allena poco o nulla, riposa ancora meno e fa colazione con cappuccio e brioche…ma non appena sente il profumo della sfida si scatena e si trasforma in un “animale da combattimento”  dando tutto se stesso per portare a casa la vittoria, che spesso va aldilà del mero risultato di classifica ma che ha a che fare con l’orgoglio, con  la voglia di dimostrare agli altri, ma soprattutto a se stesso, che ce l’ha fatta. Vi sto parlando di uno sportivo rock… Ringo! La prima volta che l’ho visto gareggiare era a Monza in occasione del mondiale Super Bike di qualche anno fa: partecipava come “wild card” alla European GSX-R Cup. Tra la diretta radio, le interviste in tv e ai piloti, il...

Corsari a Magny Cours

Corsari a Magny Cours

Sono reduce dall’ultimo week-end in SBK, e ancora devo riprendermi! Quante cose da fare, a cui pensare e quante emozioni racchiuse in pochissimi giorni. Vi parlo di emozioni perchè sono state davvero tante, soprattutto Domenica! Fino all’ultima gara la lotta per il titolo di campione del mondo è stata serratissima, ma alla fine l’ha spuntata il “Corsaro” Max Biaggi! Dopo la caduta in gara 1 i punti di vantaggio sui suoi inseguitori erano davvero pochissimi e poco prima che iniziasse gara 2 mi sentivo già le gambe molli e i crampi allo stomaco, neanche fossi stata io quella che doveva scendere in pista a guadagnarsi un titolo così prestigioso! Pensavo che smettendo di giocare non avrei più provato emozioni di tale intensità, ma...

Be Safe!

Be Safe!

Ho chiesto a Giovanni Di Pillo,  noto telecronista e giornalista sportivo, di darmi qualche consiglio per la sicurezza di chi viaggia sulle due ruote. La prima cosa che mi ha detto è che quando uno sale su una moto e abbassa la visiera sa che sta per affrontare qualcosa di pericoloso, deve quindi prestare la massima attenzione ed essere concentrato perchè i pericoli sono dietro l’angolo e il più delle volte provengono dagli altri: automobilisti che fanno inversioni ad U, che non rispettano gli stop, che fanno sorpassi azzardati senza guardare gli specchietti. Attenzione ragazzi e, mi raccomando, usate sempre le protezioni adatte, che non sono mai troppe anche perchè sull’asfalto ci sono altri pericoli come macchie d’olio, ghiaia e le buche,...

E’ ora di iniziare ad allenarsi: modalità on/off, please

E’ ora di iniziare ad allenarsi: modalità on/off, please

Penso sempre, troppo. Vengo definita una persona troppo mentale… Se sia un bene o un male non saprei, certo è che delle volte mi piacerebbe staccarmi la testa e appoggiarla sul comodino..per un pò, mica per sempre! Mi basterebbe avere un interruttore per poter passare dalla modalità “on” a quella “off” a seconda della necessità. Dicono sia una capacità che si allena…forse ora che non gioco più a volley, potrei iniziare ad esercitarmi…